TEATRO A MARE PELLEGRINO 1880

Il vino incontra l’arte in un viaggio tra musica e poesia.

Dal 21 luglio torna “’A Scurata cunti e canti al calar del Sole” al Teatro a mare Pellegrino 1880. Una rassegna che nasce grazie al legame che da anni Pellegrino ha instaurato con il Movimento artistico culturale città di Marsala e che ha luogo in un teatro unico al mondo, costruito all’interno di una vasca delle Saline nello splendido scenario della riserva naturale dello Stagnone di Marsala.

Un teatro green, realizzato nel pieno rispetto dell’ambiente, solo con tufo, sale e legno. Per la sua posizione strategica, gli spettatori potranno godere di una vista incantevole: la magia delle Saline al tramonto. Qui, si creano degli effetti scenografici unici di luce e colore, tra mulini a vento, cumuli di sale e fenicotteri rosa che rendono quest’esperienza indimenticabile.

RASSEGNA 2024

Una tra le rassegne culturali più importanti della Sicilia, giunta alla sua VII edizione, che quest’anno diventa ancora più ampia: 13 spettacoli, tra concerti e opere teatrali, ma ci sarà anche spazio per riflessioni d’autori e noti artisti del calibro di Jerusa Barros, Osvaldo Lo Iacono, Luca Madonia, Alessandra Falucchi e Marcella Favilla. In programma anche uno spettacolo dedicato ad Astor Piazzolla con musica, narrazioni e danza.

Scopri tutto il programma qui:

GALLERY EDIZIONE 2023

PELLEGRINO TRA TUTELA DEL TERRITORIO E MECENATISMO

Pellegrino è da sempre fortemente impegnata nella salvaguardia, tutela e promozione del territorio in cui opera: l’estremo lembo della Sicilia Occidentale.

Alla propria filosofia di attività imprenditoriale, affianca scelte di carattere sociale che mirano a trasmettere alle generazioni future sani valori di custodia del territorio. Pellegrino ha scelto la Salina Genna come luogo simbolo della bellezza del territorio della provincia di Trapani.

Il Teatro a Mare Pellegrino 1880 rappresenta così un’occasione di valorizzazione del territorio siciliano, uno degli ambiti in cui la famiglia Pellegrino è da sempre impegnata, tutelandone l’identità culturale e custodendo l’immenso patrimonio che l’isola offre.

Pellegrino è da sempre un presidio di mecenatismo nell’arte e nella cultura, a custodia dell’immenso patrimonio ereditato dall’isola. All’interno delle cantine storiche, insieme alle suggestive botti in cui riposa il marsala, custodisce preziose collezioni di antichi attrezzi agricoli e di carretti siciliani ottocenteschi, la raccolta in 110 volumi dell’archivio Ingham-Whitaker, testimonianza unica della nascita del vino marsala, e il calco di una nave punica da guerra, donato da un’archeologa inglese alla famiglia Pellegrino per averne finanziato il recupero.

Tutte prove del legame d’amore della famiglia con la città di Marsala e del legame indissolubile tra arte, vino e territorio.

ENOTURISMO A MARSALA